Da venerdì scorso, se ti trovano con meno di 50 gr, non ti arrestano, ti fanno una multa di 200 dollari.

La nuova legge, che è stata approvata dal governatore Andrew Cuomo (D) il mese scorso, ed è entrata in vigore venerdì mattina, riduce la pena penale per il possesso illegale di erba, da un delitto ad una multa.

La legge rimuove anche le sanzioni penali per il possesso di meno di 50 grammi e crea un iter nel quale alcune persone con condanne per possesso di marijuana, possono essere cancellate. Secondo il New York Times, quasi 160.000 persone ne usufruiranno.

"Le comunità di colore sono state influenzate in modo sproporzionato dalle leggi che regolano la marijuana da troppo tempo, e oggi stiamo ponendo fine a questa ingiustizia una volta per tutte", ha dichiarato Cuomo il mese scorso dopo aver firmato la legge.

"Fornendo alle persone che hanno subito le conseguenze di un'ingiusta condanna della marijuana, un percorso per far cancellare i loro registri e riducendo le sanzioni, stiamo facendo un passo avanti decisivo nell'affrontare un processo giudiziario penale rotto e discriminatorio", ha continuato.

Cuomo aveva anche lavorato per rendere la legalizzazione della marijuana una priorità assoluta per i legislatori statali quest'anno. Tuttavia, un disegno di legge che avrebbe legalizzato la vendita di marijuana per uso ricreativo nello stato non è riuscito a avanzare a giugno, ponendo fine alle speranze che lo Stato sarebbe in grado di approvare una misura del genere entro la fine dell'anno.

Fonte